Digital Roots è il blog di DGLine | Web & Software Agency
Rétro

Il logo di Red Hat: conoscete la sua storia?

8 Novembre 2019

Il logo di Red Hat: conoscete la sua storia?

Il 26 marzo del 1993 nasce Red Hat, una società che fa dell’open source e di Linux i propri cavalli di battaglia e ben presto tutti gli addetti al settore la riconoscono per il logo inconfondibile: un cappello rosso.

L’origine del nome deriva da uno dei fondatori, Marc Ewing che era solito indossare il cappello da lacrosse di suo nonno durante il suo periodo alla Carnegie Mellon University e quel cappello era di colore rosso.

La storia del logo ruota proprio intorno a questo “magico cappello”: quando era all’università Marc Ewing, in onore era solito battezzare i propri programmi “Red hat 1”, “Red hat 2”, e così via ed è quindi quello il motivo per cui quando nasce la società le attribuisce il nome del cappello.

Marc era anche uno “smanettone” molto esperto di computer, così quando gli altri studenti avevano un problema col PC, tutti lo indicavano come la persona che poteva risolverli e la conversazione era più o meno sempre questa.

– Sai ho un problema col pc…

– Dovresti parlare con il mio amico Marc!

– Scusa ma chi è Marc?

– E’ quel ragazzo che indossa sempre un cappello rosso.

Questo botta e risposta è stato il primo simbolo di competenza tecnica.

E cappello rosso è stato!

La prima versione del logo era un cappello a cilindro, una semplice clip-art senza troppe pretese, un anno dopo si arriva ad una nuova versione in cui compare un uomo con la ventiquattrore, noto come The Red Hat Man, forse secondo alcuni una stilizzazione dello stesso Marc che entra in azione.

Un anno dopo una nuova svolta, la figura di profilo lascia spazio ad un volto che indossa un cappello rosso, un’immagine a metà tra il supereroe e l’investigatore privato, chiamato “Shadowman”: qualcuno in grado di muoversi tra luci e ombre, di superare gli ostacoli e le barriere delle grandi imprese che basavano il proprio business su tecnologie e soluzioni proprietarie: era la lotta del software libero contro i grandi monopoli.

Non a caso proprio sul sito di Red Hat si legge questa frase “Nel corso della storia, i copricapo rossi sono stati indossati come emblema di rivoluzione, emancipazione e liberazione. Il cappello rosso di Red Hat simboleggia la libertà del software open source.”

 

Time Line Red Hat Logo
L’evoluzione del logo Red Hat negli anni dalle origini.

 

Dopo 25 anni di risultati, crescite e successi, è arrivato il momento per un nuovo cambiamento e trasformazione del logo, come dice Red Hat stessa oggi “nel panorama del software enterprise ora abbiamo più amici che nemici”: serve quindi un nuovo logo che sia allo stesso tempo un segnale di continuità col passato ma che sia anche un simbolo verso il futuro.

Il nuovo logo risponde proprio a questo obiettivo:

Logo Red Hat alta risoluzione

Nel video di presentazione del nuovo logo, potete ripercorrere in pochi secondi la trasformazione di questi anni.

 

Sul sito ufficiale di Red Hat italia sono presenti tutte le linee guida per usare il nuovo logo nel modo corretto!

Speriamo che il nuovo logo continui a portare la stessa “fortuna” a Red Hat che in questi anni arriva da una serie storica di 69 trimestri consecutivi di successi, e come dicono loro “Non è fortuna né fatalità!”

 

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *